Grottammare è il centro regionale per l’economia circolare

Grottammare è una delle 13 città italiane del progetto “ECCO” (Economie Circolari di COmunità) di Legambiente, dedicato a diffondere l’economia circolare. Tale progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Obiettivi del progetto Ecco di Legambente

L’orizzonte a cui mira il progetto ECCO, che avrà una durata di 18 mesi, è:

  • diminuire la produzione di rifiuti;
  • incentivare i cittadini ad adottare stili di vita sostenibili;
  • formare i giovani verso i green jobs e stimolare l’imprenditoria giovanile nel settore dell’economia circolare.

Il tutto dando alle attività una forte valenza di carattere sociale grazie al coinvolgimento di persone socialmente deboli e coinvolgendo disoccupati e neet. Pertanto, le attività sostenibili realizzate dai Ri-hub, avranno come modelli esperienze virtuose di economia circolare applicata al sociale.

I 13 Ri-hub: presente anche Grottammare

Nucleo principale delle attività di progetto saranno i Ri-hub, 13 poli di “cambiamento territoriale”. Questi ultimi coinvolgeranno cittadini, insegnanti, studenti e rappresentanti di associazioni ed istituzioni in attività di educazione alla sostenibilità e di promozione dei principi dell’economia circolare, oltre che di formazione diretta all’attivazione di filiere economiche sostenibili. Inoltre, a gestire le attività saranno i Ri-hubber: giovani selezionati da Legambiente e formati.

I Ri-Hub saranno dislocati in 13 diverse regioni italiane: Torino (Piemonte); Milano (Lombardia); Vicenza e San Stino di Livenza (Veneto); Gemona (Friuli Venezia Giulia); Bologna (Emilia Romagna); Campi Bisenzio (Toscana); Roma (Lazio); Pescara (Abruzzo); Grottammare (Marche); Succivo (Campania); Potenza (Basilicata); Maruggio (Puglia) e Palermo (Sicilia).

Ecco darà ai cittadini, insieme a scuole e associazioni, la possibilità di prendere parte ad iniziative pubbliche e ad attività di laboratorio. Questo per apprendere le pratiche del riuso e della rigenerazione dei beni, alla base dell’economia circolare.

Allo stesso modo, Ecco entrerà in contatto con insegnanti e studenti grazie all’organizzazione di giornate di orientamento professionale e le possibilità fornite dall’alternanza scuola-lavoro.

Legambiente

Per maggiori informazioni, scarica il “Formulario-ECCO” del progetto.

 

Ti potrebbe interessare anche: