Anche a Grottammare scatta la “Tulipanomania”. In zona Valtesino, contrada S. Giacomo, due giovani ragazzi, Elisa Ficcadenti e Younes Belatik, amanti della natura, hanno dato vita a Tulipandia: un giardino di tulipani dove poter passeggiare con un secchiello per raccoglierli, fare foto e acquistare i fiori recisi. Un’esperienza racchiusa in un ettaro di terreno dove trovare 40.000 fiori divisi in 60 varietà.

L’accoglienza prevede una spiegazione su come cogliere i fiori e dove poterlo fare. All’interno del campo ci sono bellissime file e aiuole di fiori pronte a coinvolgere i visitatori con le loro sfumature e profumi, ma anche un’area pic-nic (con food truck presenti nei fine settimana) e un’area bimbi. In questa edizione, appena terminata, sono stati organizzati diversi laboratori didattici per i più piccoli (“Pittura all’aperto” e “Decorazioni e disegni con i legumi”), classi di Pilates, workshop creativi per adulti (disegno e pittura di ceramiche) e lettura a due voci (“Le Marche e la magia delle parole fiorite”).

Come nasce Tulipandia

L’idea nasce ad Elisa, cresciuta da sempre in un ambiente naturale. I suoi genitori, infatti, hanno un vivaio da 25 anni. Ma la passione per i tulipani è nata per caso. Dopo aver frequentato un corso per eventi a Milano, riceve dalla docente un bulbo, simbolo della sua crescita professionale. Da lì, tanta è stata l’emozione che, insieme al fidanzato Younes, decide di realizzare un progetto che permettesse a tanti di provare quella stessa emozione. La scelta ricade sulla formula u-pick (tu raccogli) dei campi olandesi. L’obiettivo è anche quello di rivalorizzare il territorio e farlo conoscere a quante più persone ed ammirarne la bellezza. Il comune di Grottammare ha patrocinato il progetto. All’inaugurazione, erano presenti il Sindaco Enrico Piergallini e l’Assessore alla Sostenibilità ambientale e salute Alessandra Biocca.

tulipandia

Il tulipano e i fiori sbocciati a Tulipandia

Emblema di bellezza e unicità, fra tutte le piante a fioritura primaverile il tulipano è quella che gode di maggior fama. «È un fiore che ha tanto da regalare ed è molto resistente» ci spiega Younes. «Fortunatamente abbiamo avuto delle caratteristiche di composizione del terreno idonee che non hanno posto difficoltà nel processo di fioritura. Il tulipano ad esempio predilige il terreno sabbioso, già presente nel nostro territorio e questo ci ha portato a fare poca concimazione».

«L’Assessore Alessandra Biocca ha espresso una bellissima metafora paragonando i tulipani ad Elisa. Essendo sono chiusi per tanto tempo, possono rappresentare il carattere introverso della mia ragazza. Poi nel momento della fioritura, si aprono e diventano meravigliosi».

I bulbi vengono acquistati in Olanda, ma i due ragazzi hanno voluto dare una impronta locale piantando anche giacinti, anemoni e narcisi.

La 1° edizione di Tulipandia

Il 25 aprile 2022 è terminata la prima edizione di Tulipandia. Un bilancio? «Durante questi mesi abbiamo dedicato molto impegno alla realizzazione del campo, dall’annaffiatura alla composizione delle figure, e a tutti i lavori satelliti al compimento del progetto come strutturare le idee e seguire gli aspetti burocratici. Successivamente, tanto è stato il riscontro positivo del pubblico, che non abbiamo avuto modo di fermarci e godere del lavoro realizzato» prosegue Younes.

«A conclusione della prima edizione, posso affermare di essere rimasto esterrefatto da quello che siamo riusciti a fare. Inizialmente sembrava una cosa fuori dal comune, quasi irrealizzabile. Ci portiamo dietro un bagaglio emozionale ricco di immagini positive, come i volti dei nostri amici stupiti, i complimenti ricevuti e le tante visite. Questo ci fa molto piacere perché vuol dire il messaggio che volevamo trasmettere e l’impegno che ci abbiamo messo sono stati ben compresi. A me e ad Elisa ora capita di andare sul campo, tra le file spoglie di fiori, e trovare pace».

tulipandia

Progetti futuri

Finita la stagione dei tulipani, resta la fattoria didattica. Inoltre, Elisa e Younes stanno già pensando a delle produzioni di fiori alternative per i prossimi periodi dell’anno. «Quello che diciamo a tutti è di restare connessi sui nostri Social, principalmente la nostra pagina Instagram, per avere un canale unico dove comunicare tutte le informazioni» conclude Younes.

tulipandia

TULIPANDIA

https://tulipandia.com/

+39 3703028013

+39 3314240612

info@tulipandia.com

LEGGI ANCHE: “La storia di Marta Jane Alesiani: la fashion designer che realizza abiti “terapeutici