Mercoledì 14 novembre all’Acquario Civico di Milano viene consegnato a quattordici aziende selezionate il premio “Innovazione amica dell’ambiente” da Legambiente. Oltre cento i candidati che hanno partecipato al bando pubblico chiuso il 30 aprile 2017. Questo si rivolgeva pure ad amministrazioni pubbliche, alle istituzioni scientifiche, agli istituti universitari, ai liberi professionisti, ed alle associazioni dei cittadini. Le imprese vincitrici, che comprendono startup, comunità fisiche e virtuali, cooperative, saranno premiate in sette categorie: suolo, agricoltura e sistemi alimentari; mobilità sostenibile; abitare in comunità smart; edilizia e rigenerazione urbana; economia circolare; società Benefit e B Corp certificate; sistemi e comunità energetiche. L’obiettivo del premio è favorire la ricerca e contribuire alla diffusione di buone pratiche orientate alla sostenibilità ambientale, valorizzando le realtà che sanno raccogliere le sfide dell’ambiente come valore e opportunità irrinunciabile di sviluppo anche economico e sociale.

L’accento della quindicesima edizione è stato posto sulla valorizzazione e il recupero delle specificità territoriali, l’innovazione attraverso la costruzione di una rete tra territorio e imprese. I settori più presenti sono quelli dell’edilizia sostenibile e dell’energia rinnovabile. Tubus System ad esempio ricostruisce i tubi in endoscopia senza demolirli. La nuova tubazione dura cinquant’anni, in materiale plastico resistente e riciclabile al 100%. Catalyst recupera materiali inerti, come le macerie sismiche, prima che siano classificati come rifiuti speciali difficili da smaltire. Il risultato sono mattoni pieni compressi a freddo costituiti da inerti di demolizioni e scarti da escavazioni senza fornaci e CO2, che assorbono molto meno gelo e umidità rispetto al mattone tradizionale. Iterchimica produce asfalto alternativo fabbricato al 100% da asfalto riciclato privo di bitume o aggregati vergini (ghiaia e sabbia), a temperatura ambiente invece di 180°, che può essere comunque colorato con ossidi. WeForGreen è un modello cooperativo di produzione e consumo dell’energia di casa. Fornisce energia verde e sviluppa modelli condivisi e partecipativi nella gestione delle fonti rinnovabili per permettere la transizione dall’energia fossile a quella sostenibile. Dopo essere diventato socio, la coop acquista impianti fotovoltaici ed idroelettrici e restituisce energia elettrica pulita ogni anno a ciascuna famiglia in proporzione al numero di quote sottoscritte. TEON è una startup che crea, produce e distribuisce pompe di calore idrotermiche ad alta temperatura per riscaldamento e rinfrescamento di edifici e grandi volumetrie in sostituzione alle caldaie per eliminare emissioni inquinanti. Le altre aziende che hanno vinto si trovano sul sito del premio: http://www.legambienteinnovazione.org/

Il Premio è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dalla rappresentanza in Milano della Commissione Europea, è sostenuto da Fondazione UPS.

Donatella Rosetti